Carteggio n°11: l'America oltre il voto

"Bigotry is the disease of ignorance, of morbid minds; enthusiasm of the free and buoyant. Education & free discussion are the antidotes of both". Lettera a John Adams, 1° agosto 1816 L'America oltre il voto

Buona giornata a tutti i lettori di Jefferson!

Ci stiamo riassestando dalle ultime fatiche post elettorali, anche se non è finita qui. Non soltanto per la stolida resistenza di Trump e dei suoi fidi ad accettare il risultato delle elezioni (ormai sempre più chiaro), ma anche per il ballottaggio al Senato in Georgia, che coinvolge entrambi i seggi (Kelly Loeffler deve affrontare un'elezione speciale perché è stata nominata al posto del dimissionario Johnny Isakson il 31 dicembre 2019). Ma di questo ne parleremo nei prossimi numeri.

Oggi preferiamo concentrarci sul cambiamento del Paese, che prescinde da Donald Trump e dai suoi destini. Destino che ormai appare sempre più lontano dalla Casa Bianca.

Cominciamo quindi con l'esordio della nostra Laura Gaspari, social media manager della nostra pagina Facebook e medical journalist, che ci descrive come funziona il primo vaccinon contro il Covid19 ad essere autorizzato, quello della Pfizer.

Proseguiamo con Viola Stefanello che ci racconta della tradizione dei media che prevedono il candidato vincente e ne "chiamano la vittoria".

Ospitiamo poi il contributo del giornalista Alberto Bellotto, ex Pagina 99 e Lettera43, adesso in forza ad InsideOver e Linkiesta Europea, esperto di map making che analizza, con l'ausilio di infografiche, il cambiamento profondo del voto nei sobborghi, che ha scosso uno dei pilastri del moderno partito repubblicano.

Infine la scrittrice Anna Faiola condivide con noi la sua lettera d'amore a Kamala Harris, per la nostra posta del cuore.

Menu molto ricco, più delle conferenze stampa improvvisate di Giuliani!
Buona lettura!